Arriva la paglia!

Dal frutto della terra la nostra dimora.

Per tre anni pensarci e parlarne è tutt’altra cosa che camminarci in mezzo.

Un viaggio fino alle rive del Po, ci porta ben oltre l’orizzonte a toccare lo stelo del grano, la paglia, bella del suo colore e secca sotto il sole di fine giugno. Le graminacee son quasi assenti, la lunghezza è sufficiente… e diventa allora la nostra paglia. Dopo tre anni è arrivato il momento epocale di acquistare i mattoni dell’ecovillaggio.

Andare nei campi a vedere la macchina produrre le nostre balle è un’emozione forte.
E quando arrivano a Schio, tra i pionieri c’è stupore e fermento.

Grazie alla Terra generosa, che ci dà tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Grazie a Fabio e al gruppo degli acquisti per averla trovata, grazie a Manuel di Lineaverde per averla imballata e portata nella calura di questi giorni, grazie a Stefano di Edilpaglia che è venuto fin da Prato per darci la sua preziosa consulenza, grazie a Santino che ci presta lo spazio nel suo capannone per lo stoccaggio, grazie a Alberto e Federico della Vincent Tyrolit per averci dato i bancali su cui appoggiarla.

Grazie a tutti per essere arrivati sin qui… è iniziata l’era del fare ecovillaggio!

Questo slideshow richiede JavaScript.

—–

Annunci

4 responses to this post.

  1. Posted by serge on 15 luglio 2012 at 21:48

    Grazie per questa condivisione, ! emoziona anche a me sentire il fermento che porta questo passo sempre piu’ vicino alla posa della prima pietra …ehm , scusate, della prima balla !! Buon proseguo e forza pionieri !!!

    Rispondi

  2. E’ davvero un momento emozionante quando si va sul campo a vedere nascere le balle di paglia, è il momento in cui davvero senti che il tuo progetto è in connessione con la natura………..tanti auguri ragazzi

    Rispondi

  3. Posted by Alberto Stagliano on 15 luglio 2012 at 16:13

    Avete messo a dimora le balle di paglia, qual’è il prossimo passo?

    Rispondi

  4. […] Per vedere altre foto e per leggere il post di Andrea nel sito della nostra associazione clicca qui. […]

    Rispondi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: