Un’alba da bere a sorsi

Mi sono bevuta a sorsi un’alba stupenda…
Come descriverla?
C’era uno strato del cielo di ogni sfumatura che il rosso conosca… un sole che io ancora non vedevo tingeva le rocce del Novegno dello stesso colore delle fiamme, proiettando l’ombra del Summano. Una Schio sonnecchiosa si preparava alla giornata mentre ancora  brulicava di luci notturne. C’erano anche due piccoli caprioli sul prato dell’ecovillaggio, ma sono scappati via vedendomi, come monelli sorpresi a fare dispetti.
Ed in questa meraviglia non si può che dire una preghiera di ringraziamento per la gioia di essere li, da quel punto di osservazione privilegiato, con la splendida sensazione di far parte del quadro…
.
Caterina, dal terreno della Corte del Vento
Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: