Archive for the ‘Attività’ Category

Anche quest’anno una conferma: il corso di Deep Walking di Luca Gianotti!

corso-camminate-2Siamo felici di comunicarvi che per il terzo anno consecutivo partirà il Corso di Camminate Consapevoli e meditative, condotto da Luca Gianotti, Guida Ambientale Escursionistica da 20 anni e autore del libro  L’arte del camminare e di Parole in cammino.

Il corso si terrà a Bosco di Tretto, presso Villa Maria, dal 30 maggio al 2 giugno 2014, ed è organizzato dalla nostra associazione in collaborazione con la Compagnia dei Cammini.

 

Si camminerà alla ricerca del proprio centro, di un ascolto della natura, dell’altro e di se stessi. In altre parole, Deep Walking.

.

Per chi vuole unirsi a questo gruppo di “camminatori profondi”, c’è ancora qualche posto disponibile.

.

per saperne di più:  https://sanroccocommunity.org/incontri-e-iniziative/corso-camminate-consapevoli-e-meditative-2014/

Annunci

nuovo seminario sulla gestione dei conflitti

Conflitto4Siamo felici di comunicarvi che domenica 2 marzo 2014 (ore 9.00 – 17.00) sarà possibile partecipare al seminario Gestire i Conflitti, organizzato da San Rocco Community Associazione Culturale, in collaborazione con la Scuola Facilitatori e con il patrocinio della Rete Italiana Villaggi Ecologici e del Coordinamento in Transizione della provincia di Vicenza.

.

Il seminario si incentrerà sulle abilità e le mappe necessarie per la gestione costruttiva di conflitti e contese, nella vita personale e professionale. Programma sarà denso, e integrerà le esperienze dei partecipanti. Il conflitto come risorsa e le tecniche per affrontarlo. Come andare oltre lo schema “ragione-torto”.

.

Il formatore è Pino De Sario, Psicologo sociale, direttore della Scuola Facilitatori e docente all’Università di Pisa, Corso di Laurea di Scienze per la Pace.

.

per saperne di più: https://sanroccocommunity.org/incontri-e-iniziative/seminario-gestire-i-conflitti/

1000… e ancor di più!

_fb log

.

Oggi festeggiamo i 1000 “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook!

Dal nostro primo post, era il 14 settembre 2010, di cose ne sono cambiate molte, ma è sempre viva in noi la voglia di essere comunità, di comunicare quello che ci muove dentro, i valori, le pratiche, e di coinvolgere e farci contaminare nelle molte occasioni di incontro, dagli eventi più strutturati alla quotidianità dei lavori nell’orto.

La nostra presenza su Facebook, attraverso la pagina e il gruppo, ci ha consentito di interagire con persone lontane (abbiamo fan in 10 nazioni diverse), come pure di non dimenticarci di aggiornare gli amici e i conoscenti. Inoltre possiamo anche condividere informazioni e contenuti di terzi, dalle Reti alle quali apparteniamo, agli argomenti che come gruppo troviamo più interessanti, per contribuire a modo nostro ad un’informazione più libera e paritaria, e per condividere spunti per l’evoluzione e per azioni consapevoli.

Grazie, ancora grazie a chi sta camminando con noi.

.

Nota tecnica:
Per restare informati sulle nostre attività, in primis quelle organizzate dall’Associazione, puoi ricevere le newsletter periodiche che sono integrate ma non sostituite dai contenuti che pubblichiamo su Facebook, YouTube, o su questo Blog. Se desideri riceverle, invia un’e-mail a info@sanroccocommunity.org scrivendo come oggetto “Iscrizione newsletter”.

Cena della Community

I Pionieri della Corte del Vento si trovano assieme per una delle cene periodiche sabato 18 gennaio, e invitano amici, conoscenti e interessati al progetto dell’ecovillaggio ad unirsi a loro.

Per maggiori informazioni: https://sanroccocommunity.org/incontri-e-iniziative/

La community trasloca

Casa Esta - Open Day 2010

Casa Esta – Open Day 2010


Dopo quattro anni la
San Rocco Community trasloca e lascia Casa Esta, l’abitazione in Via del Fontanon 4, a Schio, che è stata sede dell’Associazione e della Cooperativa, dimora condivisa tra alcuni dei futuri abitanti dell’ecovillaggio e non solo, ma soprattutto primo e fervido esperimento di quel vivere assieme, con attenzione per la Terra e per l’altro, che è valore portante del nostro movimento fin dall’inizio.

Molte persone sono passate per la nostra sede, la nostra abitazione; qui sono arrivati i consensi dei primi Pionieri e l’apprezzamento di tanti (ricordo, tra varie occasioni, anche l’Open Day del 2010), sino all’articolo che Aam Terranuova ha voluto dedicare in giugno a questa nostra esperienza collettiva.

Come Community invitiamo con calore chi vuole a darci una mano nel trasloco a partecipare. Sarà una bella occasione di condivisione, fatica ma anche di celebrazione per quello che si è compiuto e le porte che si stanno aprendo.

Il primo fine settimana di trasporti lo faremo il 15 e 16 giugno. Saremo lì dalle 8 del mattino fino a sera, sia il sabato che la domenica.

Il secondo fine settimana di trasporti lo faremo il 22 e 23 giugno, con gli stessi orari.

Abbiamo anche bisogno di un po’ di quotidiani o coperte usate, da usare per gli imballaggi.

Chi vuole aiutare è il benvenuto!

In cammino, con Amaltea

Camminare con mia figlia per me è stato subito naturale.
Voglia di mostrarle il mondo, di portarla nella Natura, a respirare aria fresca e a familiarizzare con fiori, prati, neve e rocce. Niente trekking da ore, niente altitudini montane. Per me il dono di dovermi inventare passeggiate dietro casa, senza cadere nella noia (del papà, perché lei non si annoia mai, quando andiamo in giro). E così lo stupore di trovarmi nel mezzo del bosco a solo 10 minuti di cammino da casa, come pure di vivere la città da pedone, e scoprire quanta strada si può fare in solo mezz’ora, dove possono portarmi i piedi, e la fantasia di uscire dalla forma mentis dell’automobilista.
Schio devo dire che si presta molto bene. Naturalmente adagiata ai piedi delle montagne, le alture arrivano fin dentro alla città e ai suoi quartieri.
Il confine tra pianura, collina e montagna, a piedi, non è più così netto. Basta osare nell’imboccare lo spazio tra due case, o un vialetto condominiale, per ritrovarsi dopo un po’ su un sentiero che per chilometri si spinge lontano.
Tanti sentieri, tante strade, mille trame che collegano quartieri e contrade, il mondo urbano e quello rurale, ancora vivo, ancora abitato.
E poi case, giardini, parchi, chiese, capitelli, mille ricchezze che in auto non avevo mai notato, e molti accessi riservati solo a chi si muove a piedi. E così, fidandomi dell’orientamento e dell’intuito, sto scoprendo le infinite sorprese che ci sono a due passi da casa, e capisco sempre più che la mia conoscenza della città, vista da dietro al parabrezza, era davvero frammentaria e parziale.

Prendendo spunto da queste passeggiate tra la città e i suoi confini, abbiamo inserito come ultima escursione del ciclo Insieme, attorno a noi, proprio un giro tra I dintorni di Magrè. L’appuntamento è per questa domenica, 28 ottobre 2012.  E anche se saremo vicini alla città, portate gli scarponi. Buon cammino a tutti!

nota: l’escursione I dintorni di Magrè, causa condizioni meteo, è spostata a domenica 11 novembre 2012.

Le ceste del Bepi

Quando guardi le mani di Bepi, ti pare sia tutto facile, che il legno si pieghi docile sotto le sue dita grosse ma gentili, dai gesti sapienti di chi ha l’arte già messa da parte. Vedere nascere una cesta da mucchi di ramoscelli e bastoni di castagno è una specie di magia.

Il castagno cede la sua resistenza al calore del fuoco, perché solo così ne puoi ricavare otto strisce destinate a far da base alla cesta. E poi comincia il gioco degli incastri, dei ramoscelli di sanguinello che tre alla volta si flettono e obbedienti si alternano davanti o dietro alla striscia di castagno… una volta davanti e due dietro. E tu guardi Bepi che le fa scivolare via che è un piacere e pensi: che ci vuole? Poi ci provi e ti rendi conto che ci vuole destrezza, pazienza, forza, una gran manualità e, come per tutte le cose, un po’ d’amore. Ma poi, un po’ alla volta, fai tua l’alternanza dei ramoscelli, e vedi le pareti della tua cesta che crescono, gli dai la giusta rotondità tenendola fra le gambe, ma con la delicatezza che anche il legno pretende. Quando finisce una stecca devi essere pronto a sostituirla, incastrandone una nuova, fissandola bene affinché non scappi via. E’ una sfida continua, ma Bepi ti incita, ti dice che sei brava e tu gli credi e continui e la tua cesta stortignaccola ti pare la più bella che tu abbia mai visto.

E tutto questo mentre riassapori il gusto delle cose perdute e ritrovate, il piacere di lavorare con gli altri infilando bacchette e ciacole, gustando le pome cotte, e assaporando la bella sensazione che le tue mani stanno “creando” un oggetto che ti ricorderà questi momenti.

La mia cesta ha già portato carote, patate e pisacan, ed ogni volta che la vedo ne sono intimamente orgogliosa, anche se il Bepi ci ha messo parecchio del suo, ma questo la rende solo più preziosa! Ringrazio Enrico, Nadia e famiglia e le persone con cui ho condiviso questa bella esperienza e che, come me, immagino abbiano già il prurito nelle mani per la voglia di intrecciare una nuova cesta!

Caterina

Scorri le altre foto della giornata ∞

Carnevale a Casa Esta

Atmosfera da Mille e una notte around the world a Casa Esta in occasione della festa di carnevale, tra donne orientali e danzatrici del ventre, musici peruviani e inglesi, orsi affamati e sirene ammalianti, reduci in ritiro spirituale e figli dei fiori, famiglie puffose e coppie scoppiate.

La San Rocco Community è anche e sopratutto questo, un modo per incontrarsi e (ri)trovarsi, giocare con le maschere per lasciarle andare, e divertirsi a costruire insieme il proprio presente, scoprendo cose nuove di sé e del mondo che ci accoglie e ci sostiene a tutti i livelli.

Le altre foto della festa ∞

Incontri e Iniziative di Dicembre

EccoVi in breve il programma di Dicembre dell’Associazione Culturale San Rocco Community. Ulteriori dettagli nella sezione Incontri e Iniziative ∞

  • Sabato 3 dicembre, ore 16.00-18.00
    Incontro pubblico dedicato al “Progetto Ecovillaggio”
    a cura della San Rocco Community
  • Domenica 4 dicembre, ore 9.30-18.00
    Terzo di otto incontri:
    Il Cerchio dell’Eterno Ritorno
    con Nadia Lasitha Rossato ed Enrico Rilievo
  • Domenica 4 dicembre, ore 20.00
    Celebrare il Silenzio – Musica, Mantra e Meditazione
    Con Giorgio Minneci
  • Martedì 6 dicembre, ore 20.30
    Dal Messico al Tretto – ecovillaggi in co-creazione
    con Enrico Battistello
  • Martedì 13 dicembre, ore 20.30
    Presentazione e proiezione del cortometraggio:
    Stonato Melodioso
    con Virgilio e Imperio Tognato
  • Mercoledì 21 dicembre, ore 20.30
    Solstizio con gli Angeli
    con Nadia Lasitha Rossato

Inverno addio…

…benvenuta Primavera. L’equinozio primaverile, con le sue potenti energie di rigenerazione e rinascita, ha inaugurato ufficialmente il nuovo ciclo della Natura.

Dopo l’attesa e il meritato riposo, ora il mondo si illumina di mille colori e infiniti profumi inondano l’aria, mentre la vita riprende il suo movimento di espansione grazie alle amorevoli carezze del Sole e al nutrimento materno di Madre Terra.

L’Associazione San Rocco Community ha accompagnato questo passaggio proponendo dei momenti di condivisione e crescita personale in risonanza con le forze vivificanti di questo periodo, tra la riscoperta del proprio corpo come tempio sacro da onorare, e la realizzazione di motivi floreali e geometrie sacre con i cristalli.

Con la Primavera ritornano anche le escursioni di gruppo in montagna, un modo ulteriore per assaporare i primi doni della Natura e conoscere il territorio che ci circonda. La prima proposta di quest’anno, in collaborazione con Marco Adriani, ci conduce sulla vetta del Monte Summano, primo baluardo delle prealpi scledensi e montagna dalle molteplici sorprese. A tal proposito qui di seguito proponiamo un interessante approfondimento storico e i dettagli di un incontro pubblico sulle recenti scoperte archeologiche avvenute sul Summano, che si terrà domani 26 marzo a Schio.

Ringraziamo inoltre Enrico per i suoi “sguardi magici” che hanno saputo cogliere particolari e scorci suggestivi del Tretto durante il lungo inverno, un omaggio silenzioso e discreto a questo piccolo angolo di paradiso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: